Far firmare un documento PDF tramite iPad

Autore: Pietro Devito | 16-10-2012
Condividi →

Con l’avvento dei tablet si sta perdendo l’abitudine di portare sempre con se materiale cartaceo, dai pochi fogli di documenti agli interi cataloghi spesso pesanti e ingombranti.

Ora basta un iPad per avere tutto il necessario a portata di mano, un’esempio di utilizzo può essere quello di far firmare documenti o preventivi, pronti per essere inviati via mail al cliente ed avere una catalogazione e un processo di lavoro comodo ed immediato.

Proprio di questo andremo a trattare nell’articolo, il modo più comodo e veloce per far firmare un documento ad un cliente tramite iPad.

Utilizzare una penna capacitiva

La prima cosa da fare è procurarsi una penna capacitiva, sono particolari penne con la punta gommata che funzionano solo con i dispositivi dotati di pannello touch capacitivo.

Ce ne sono di svariati modelli, ma la migliore secondo noi rimane la Wacom Bamboo Stylus.

Utilizzare su iPad l’app GoodReader

GoodReader è un file manager completissimo, tra i suoi tanti punti di forza spicca la parte dedicata alle annotazione su PDF.

Essendo un file manager GoodReader può importare i file da molti percorsi, in questo esempio andremo ad importare il nostro file da DropBox per utilizzarlo all’interno di GoodReader e sfruttare la parte relativa alle annotazioni PDF.

Importiamo un file da DropBox tramite GoodReader

Per prima cosa copiamo il documento PDF nel nostro account DropBox, successivamente tramite GoodReader aggiungiamo il server DropBox nella parte relativa a “Connect to Servers”.

Accediamo all’account appena configurato e selezioniamo il file PDF, ora per importarlo in GoodReader ci basterà agire su Download e subito dopo su “Download file here”.

Abbiamo caricato correttamente il file PDF tramite cloud da DropBox alla memoria interna di GoodReader.

Editing del file PDF tramite GoodReader

Una volta aperto il file PDF su GoodReader, possiamo compiere diverse operazioni di editing tramite la barra degli strumenti di destra, per firmare selezioniamo l’ultima icona a forma di onda (freehand), comparirà l’avviso che consentirà di scegliere se salvare sullo stesso file o creare una copia, proseguiamo con “Save to this file”.

Ora spostiamo il riquadro di selezione nella zona da far firmare e tramite un comodo spazio dedicato (che ingrandisce la selezione) possiamo far firmare al cliente.

Una volta “impressa” la firma, salviamo il documento, successivamente si potrà intervenire sulla firma stessa, ingrandendola, spostandola o modificando il colore e lo spessore, basterà selezionare la firma e agire sulle opzioni disponibili.

Inviare il documento PDF firmato tramite mail al cliente

La comodità di far firmare su iPad è anche quella di poter inviare istantaneamente il documento tramite email, selezioniamo opzione di condivisione => “E-Mail file” => “Flatten annotations” che consente di inviare una copia con la firma “appiattita” e non modificabile ma comunque in vettoriale.

Scarica l’esempio da qui

Condividi →

Altri articoli che potrebbero interessarti

Commenta