Gestione password e dati sensibili: le varie soluzioni e il perché sono strumenti indispensabili

Autore: Pietro Devito | 29-04-2013
Condividi →

Registrati e fai il login, quante volte abbiamo effettuato questa operazione? ormai siamo diventati “schiavi” delle password e dei vari accessi a servizi online.

gestione-password-e-dati-sensibili-le-varie-soluzioni-e-il-perche-sono-strumenti-indispensabili

Molto spesso chi registra un account, non si preoccupa di salvare le credenziali, giustificando il tutto con: “ma tanto uso sempre la stessa combinazione”, capirete subito che è un grave errore, logicamente se un malintenzionato intercetta la combinazione ad un solo servizio, in automatico ha accesso a tutta la nostra “vita” online.

E’ anche vero che molti siti/servizi online, ad esempio le banche, non permettono di utilizzare password semplici, quindi sta a noi generare una password con le linee guida obbligatorie dal servizio stesso.

Appunto, anche per questo, visto che non è possibile utilizzare sempre la stessa combinazione, considerando che è molto pericoloso per la sicurezza, come facciamo a ricordare tutte le nostre credenziali? semplice… utilizzando un Password Manager.

La filosofia dei software che gestiscono password e dati sensibili è il criptare un database unico impostando una master password per accedervi.

Il database conterrà le nostre credenziali e dati sensibili, deduciamo subito che diventa molto comodo e sicuro ricordarsi una sola “master password” per accedere a tutte le nostre password, in questo modo possiamo registrarci a qualsiasi servizio utilizzando password differenti per poi memorizzare il tutto nel database, favorendo sicurezza e una gestione ottimale dei nostri account e perché no alleggeriamo anche la mente.

Il database unico è criptato in maniera molto profonda e risulta impossibile da decriptare se non si conosce la password master.

Esistono numerosi software per la gestione dei dati sensibili, in questo articolo vi forniremo una lista di quelli più famosi e utilizzati.

1 Password

Iniziamo subito specificando che è il migliore, ovviamente a pagamento e multi-piattaforma quindi disponibile per:

Il software principale è quello desktop che permette di memorizzare tutti i nostri dati sensibili suddivisi per categorie o utilizzando le comodissime Smart Folder; 1 Password è integrato perfettamente su tutti i browser, infatti prevede estensioni che consentono di memorizzare in automatico i login o di accedervi direttamente.

Se vogliamo consultare il nostro database su un dispositivo mobile, basterà acquistare la controparte per iOS o Android sugli Store appartenenti, in questo modo avremo in “tasca” tutte le nostre credenziali, inoltre 1 Password consente di sincronizzare il database con DropBox per una gestione Cloud dello stesso.

In conclusione se volete una soluzione professionale e definitiva, sempre in costante aggiornamento e miglioramento, ad occhi chiusi 1 Password è la scelta giusta.

KeePass Password Safe

Soluzione gratuita disponibile ufficialmente solo per Windows, anch’essa offre le classiche opzioni di protezione, quindi database unico criptato con master password.

In realtà esiste una versione per MAC, con il nome di KeePassX ma non è evoluta come quella classica e supporta solo il KeePass 1.x database.

KeePass è un software Open Source, quindi aperto a soluzioni di terze parti, infatti, pur essendo disponibile solo per Windows, sul sito troverete rimandi a software di altri sviluppatori, ad esempio ci sono client per iOS, Android e Windows Phone.

L’interfaccia è semplice, organizzata in categorie/sotto-categorie, KeePass offre una sezione Plugins and Extensions dove è possibile scaricare moduli aggiuntivi, ad esempio integrazioni con i Browser o altri plugin per espandere le possibilità.

In definitiva KeePass Password Safe è un’ottimo software che, vista la sua natura “Open” non offre una soluzione “All in One” di partenza, ma può essere espanso grazie alle tantissime possibilità offerte da sviluppatori esterni.

Last Pass

Last Pass è un servizio che funziona essenzialmente tramite estensioni su tutti i Browser, il database unico è criptato ma risiede online, quindi nativamente accessibile da qualsiasi postazione.

Come prima operazione bisognerà creare un’account sul sito e scaricare l’estensione per il browser desiderato, una volta configurato sarà possibile gestire le nostre credenziali direttamente dall’estensione, con possibilità di salvare in automatico i nostri login e la comodità di avere il tutto sincronizzato sul server.

Last Pass è gratuito in versione base, ma prevede una formula a pagamento che aumenta le possibilità, ad esempio l’account Premium potrà utilizzare il servizio tramite dispositivi mobile senza i fastidiosi banner pubblicitari.

Il vantaggio di Last Pass è che può essere utilizzato solo online, anche senza installare estensioni per il browser, ad esempio possiamo usarlo per condividere alcuni login con il nostro team.

Update: è disponibile l’app dedicata di Last Pass su Mac App Store.

Gestione password tramite iOS

Per chi non ha grandi necessità e vuole memorizzare solo pochi dati, ad esempio alcuni account, informazioni sulle carte di credito, ecc. potrebbe utilizzare solo le App per iOS.

Ce ne sono di svariate e di ottimo livello:

In conclusione, dopo questi consigli su ottime soluzioni, non vi azzardate a salvare tutte le vostre password in un file .txt o .doc per poi lasciarlo sul desktop :), purtroppo ho visto molti casi di gente “furba”.

Condividi →

Altri articoli che potrebbero interessarti

Commenta