Formulare il titolo perfetto per un articolo

Passo molto tempo a scrivere post e articoli per il web e ogni volta mi chiedo se esiste un espediente o una formula magica per creare il titolo perfetto. La risposta è sempre la stessa: “NI”.

Realmente è possibile utilizzare qualsiasi formula personale e fantasiosa per elaborare il titolo, ma è innegabile che esistono da anni delle linee guida efficaci e affidabili per elaborare il titolo giusto e accattivante. E’ un grosso errore volerle ignorare.

Chiaramente non è semplice convincere gli utenti a leggere i tuoi contenuti anche perché la rete pullula di news più o meno utili, ma seguendo questi 5 semplici consigli sarà possibile migliorare sensibilmente la tecnica di elaborazione titoli ed eventualmente prendere spunto per rendere gli stessi più performanti.

Semplice e immediato

Una delle tecniche di gran lunga più efficaci per guadagnare la fiducia dei lettori sul web è la tecnica della “piramide rovesciata”: partire dai fatti più importante rispettando il concetto delle 5W per poi scrivere i dettagli. Ovviamente il tutto inizia del titolo e solo in un secondo momento dai contenuto. Ci giochiamo quasi tutto nel titolo quindi lo stesso deve essere semplice, diretto e in grado di comunicare in poche parole ai lettori cosa c’è di così tanto speciale nel post.

Settoriale quindi funzionale

Funzionale per il pubblico di lettori selezionati. Cerchiamo di elaborare un titolo e quindi un testo per coinvolgere un pubblico ben selezionato. Per esempio questo post potrebbe essere utile per chi scrive per il web come me. Non dobbiamo pretendere di colpire con il titolo l’intero pianeta di lettori web. I buoni titoli sono precisi, dettagliati e focalizzati su un unico argomento.

Interrogativo e provocatorio

Il titolo interrogativo è una forte esca mentale che spinge l’inconscio dei nostri lettori a voler dare la giusta risposta. Titoli come “Elaborare contenuti web?” o “Ma Volunia non era un motore di ricerca?” spingono i lettori a leggere il post. Aprire con una domanda inserendo un titolo sotto forma di domanda e provocazione è utile per trasmettere curiosità al lettore.

Breve e con le parole chiave del testo

Inserire nel titolo le parole chiave contenute nel testo aiuta Google ad indicizzare il nostro articolo. Non è una grande novità ma riuscire ad inserire nel titolo le keyword opportune facendo della brevità un elemento cardine non è semplice. In questo caso l’esperienza aiuta moltissimo.

Offri sempre possibili soluzioni

Inoltrare email di Libero su Gmail” è il post più letto su Tu Comunica poiché non solo è ben scritto ma offre un’importante aiuto ai lettori, un aiuto tangibile e realizzabile nell’immediato. Riuscire a sintetizzare nel titolo in maniera chiara e diretta il vantaggio che può avere il lettore nel leggere il post genera successo.

In definitiva, il consiglio è quello di sperimentare diverse soluzioni nell’elaborare il titolo per il vostro articolo. Concediamoci tutto il tempo possibile per scrivere il nostro miglior titolo tenendo ben presente che solo l’esperienza e la verifica costante tramite Google Analytics ci permette di comprendere la tecnica giusta che fa per noi.

Segui la tua ispirazione ma cerca di scrivere molte versioni del titolo abbinando diverse tecniche.

Condividi